Cos'è il tessuto connettivo e come rinforzarlo

Il tessuto connettivo è presente nel nostro organismo e svolge una funzione molto importante nel garantire che organi e tessuti svolgano il loro compito in maniera ottimale.

Il nome suggerisce il fatto che faccia da collegamento, o meglio "che tenga insieme" e questo ci dice molto su quanto sia indispensabile fare in modo di non danneggiarlo e mettere in atto dei meccanismi per rinforzarlo.

Il tessuto connettivo aiuta a sostenere i collegamenti tra ossa, articolazioni, tendini, legamenti, cartilagini... tutte parole che sappiamo ricondurre a un concetto, ma che raramente trovi all'interno di articoli a approfondimenti sul benessere.

Senti più spesso parlare di salute di organi, non dei tessuti. 

Invece, il tessuto connettivo è importante per la bellezza fisica del tuo corpo, è responsabile nel dargli un aspetto vigoroso e giovane. Serve a mantenerti sano e forte.

Il tuo aspetto esteriore dipende anche da questo e perciò ti invito a prendertene cura.

Chi deve mantenerlo in forma...

Naturalmente chiunque può trarre beneficio da una dieta o da uno stile di vita salutare. Tutti abbiamo ossa, articolazioni, tendini, legamenti, fasce e cartilagini. E tutti desideriamo una pelle più liscia, lucente e morbida al tatto. Però ci sono alcune categorie di persone che dovrebbero occuparsi maggiormente della salute del loro tessuto connettivo:

  • Chi lavora in ambito artistico, come la danza, la ginnastica artistica.
  • Sportivi come i saltatori, chi fa atletica leggera, tennis anche a livello amatoriale.
  • Adolescenti in fase di crescita.
  • Donne in stato di gravidanza.
  • Chi per lavoro ha uno stile di vita impegnativo, che richiede molto sforzo.
  • Persone che soffrono di malattie infiammatorie croniche.

Cosa mangiare per tenere in forma il tessuto connettivo

Il nutriente alla base della salute del tessuto connettivo è il collagene. Essa è la proteina primaria, formata da una vasta catena di amminoacidi, che svolge più funzioni e che è nota al grande pubblico per il suo impiego nell'industria cosmetica.

Il collagene è responsabile di quel "tenere insieme" di cui dicevo prima. Da sostegno e forza al nostro corpo, insieme alla struttura ossea. 

Viene sintetizzato dal nostro corpo in maniera endogena, ma può essere assunto dall'esterno attraverso la nutrizione e la nutraceutica (due dei 4 fondamenti necessari per ottenere una #vitastraordinaria).

All'interno dell'organismo, la funzione del collagene è ovvia, ma la sua produzione, la capacità di sintesi dell'organismo, scema con l'invecchiamento. E l'effetto è evidente sulla tenuta della pelle, delle ossa, dei capelli e via dicendo.

Il ruolo del collagene...

  • Il collagene è fondamentale come ingrediente del tessuto connettivo e per la saluto della pelle e delle ossa. (fonte)
  • Il collagene ha lo scopo di tenere insieme diversi parti dell'organismo, e per questo è presente in larga misura in ossa e tessuto connettivo, oltre che nella pelle.
  • Viene prodotto dall'organismo, ma la sintesi cala nel corso della vita.
  • Fumo, raggi UVA, dieta sbagliata, malattie autoimmuni, stress possono danneggiare il collagene e contrastarne la sintesi.
  • Il collagene è spesso usato in cosmetica e medicina. Mentre in medicina ha una riconosciuta capacità riparatoria, la promessa della cosmetica di assorbirla via cutanea appare molto improbabile. È infatti una proteina molto complessa, che non può essere assorbita dalla pelle.

L'alimentazione privilegiata per aumentare il fabbisogno di collagene e prevenire il decadimento della produzione da invecchiamento prevede:

  • Zuppe, brodi di ossa, di carne e stufati.
  • Pesce
  • Uova
  • Nutrienti a base di glucosamina, glicina presenti soprattutto nel brodo
  • Le verdure crucifere aiutano il benessere dei legamenti
  • Così come aglio, cipolla
  • La vitamina C è un componente essenziale del tessuto e la sua presenza rallenta il deterioramento delle cartilagini, incentivando la produzione di elastina.
  • Fonti di vitamina C sono gli agrumi, le fragole, i kiwi, le ananas, le verdure e gli ortaggi. Le verdure contengono una vasta gamma di antiossidanti che aiutano a combattere la proliferazione di radicali liberi, che danneggiano le cellule attraverso lo stress ossidativo.
  • Zinco, vitamina E aiutano in questo senso. Lo zinco è indispensabile per la riparazione del tessuto connettivo e lo puoi trovare nei semi, nelle noci, nel pesce, nella carne, nei cereali integrali. La vitamina E, fondamentale per la salute della pelle, è presente nelle uova, nella frutta secca, nell'avocado e nelle verdure e agisce come un potente antiossidante.
  • Gli studi scientifici suggeriscono che un compound di vitamine e minerali aiuta a tenere sano il tessuto connettivo, prevenendo il fenomeno delle microcarenze che ho già affrontato durante la fase di ricerca e progettazione della mia linea di nutraceutici Metodo Ongaro.
  • Una dieta sana ed equilibrata può non bastare per il semplice motivo che l'assorbimento dei nutrienti dal cibo, con l'avanzare dell'età, diventa sempre meno efficiente, per questo è consigliato integrare la dieta con la nutraceutica, soprattutto per chi fa sport anche a livello amatoriale.
  • Per la salute del tessuto connettivo è indispensabile una corretta e costante idratazione, per cui bere sempre almeno quegli 8 bicchieri di acqua al giorno.

--

Se questo articolo ti è piaciuto e già mi conosci dal mio canale YouTube o dagli altri profili social, puoi iscriverti alla mia newsletter senza impegno.

Sarai aggiornato sui miei contenuti gratuiti e potrai fare un primo passo alla scoperta dei contenuti premium, dedicati a chi vuole dare una svolta alla propria vita. 

RICEVI I MIEI CONTENUTI AGGIORNATI

 

Condividi questo post:

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007, autore di 12 libri (Bestseller), ideatore del Metodo Ongaro® per l'alta prestazione e la crescita personale.

Lascia un tuo commento