Consigli per fare dell’esercizio fisico da casa

Consigli per fare dell’esercizio fisico da casa

Indice

Scopri in questo articolo alcuni spunti per svolgere della sana attività fisica nella propria abitazione.

Fare esercizio fisico è molto importante ed è una pratica da inserire regolarmente in uno stile di vita sano, per migliorare la propria salute e tenere lontani alcuni disturbi fisici. Non solo: l’allenamento può giovare sensibilmente al nostro umore, poiché contribuisce a scaricare ansia, stress e tensione nervosa, ed è utile anche per ridurre l’impatto di malattie croniche come la depressione.

Ma come allenarsi a casa quando non si ha la possibilità (o il tempo) di frequentare la palestra, di andare a correre o camminare al parco?

Perché allenarsi a casa?

Spesso troviamo pretesti per rimandare gli allenamenti, adducendo la scusa di non avere tempo. In effetti è un dato di fatto che le nostre giornate siano piene di incombenze, frenetiche, convulse, e che le priorità della nostra quotidianità lascino lo sport “in cavalleria”, poiché il tempo da dedicare a noi stessi è sempre più contratto. Anzitutto bisogna eliminare la pigrizia e allenarsi con motivazione e piacere, come spiego in questo video.

 

Per ragione di tempo e comodità, molti di noi optano per allenamenti brevi a casa, in modo da perdere meno tempo possibile in spostamenti, raggiungendo comunque risultati apprezzabili. Ci sono, però, alcuni aspetti da valutare affinché l’allenamento sia davvero ottimale, e quindi bisogna chiedersi quale sia l’obiettivo finale del nostro allenamento. In quest'altro  video spiego proprio cosa sia meglio fare se ci si allena a casa

 

Se l’allenamento è concepito semplicemente come “fare un po’ di movimento”, allora qualunque attività dinamica può andare bene: portare fuori il cane, salire le scale anziché utilizzare l’ascensore…

Al contrario, se l’esercizio fisico mira a raggiungere obiettivi specifici, ecco che l’allenamento diventa una sfida con noi stessi e va praticato in maniera un po’ più impegnativa e complessa. Dunque, il primo aspetto da considerare se si sta valutando di allenarsi a casa è: quali obiettivi mi pongo? Cosa voglio raggiungere? Per discernere al meglio, andiamo per punti.

>>> SCOPRI IL CORSO PER COSTRUIRE IL TUO CORPO!

Quale allenamento fare a casa: attrezzi o corpo libero?

Entrambe le soluzioni sono possibili. L’utilizzo degli attrezzi rende il carico di lavoro più misurabile e più precisamente determinabile, ma è necessario sapere quali siano i più utili per ottimizzare l’allenamento, e soprattutto per allenare il corpo nella sua completezza, sollecitando tutti i gruppi muscolari, per un esercizio fisico completo

In tal caso, più che comprare tanti attrezzi diversi e specifici, è meglio imparare a usare molto bene pochi attrezzi, in modo che l’allenamento risulti completo: bilanciere, manubri, per esempio.

Anche l’allenamento a corpo libero può essere un’ottima scelta, ma dev’essere necessario sapere in che modo generare il giusto carico di lavoro che possa effettivamente e concretamente affaticare il muscolo (potenziandolo, aumentandone la resistenza, ottenendo risultati).

Allenare la parte cardio o i muscoli?

Entrambi, se vogliamo un allenamento completo. La parte cardio stimola il cuore (anche fare le scale del condominio 20 volte è un allenamento cardio!). Se invece la nostra idea è sviluppare i muscoli, è necessario creare un carico specifico su quel distretto muscolare. Ad esempio, per allenare le spalle (ma anche schiena e muscoli dorsali) è preferibile avvalersi di manubri e macchine e fare degli esercizi specifici.

Allenarsi in autonomia o con l’aiuto di un trainer? 

Farsi seguire e affiancare da un professionista (molti personal trainer lavorano a casa con i clienti) è la soluzione ideale, quanto meno per le prime sedute, per capire come strutturare l’allenamento e ottimizzare il tempo, lavorare in maniera efficiente ed efficace, con gli esercizi corretti (senza fare cose a caso). Infatti, una guida giusta ci aiuterà ad avere consapevolezza del nostro corpo e consiglierà il tipo di allenamento migliore per te. Ciò non esclude che in autonomia tu possa informarti e cercare sul web video lezioni e videocorsi da seguire con regolarità e motivazione. A volte ciò che apprendi è più che sufficiente ad allenarti in sicurezza ed è ben più economico che farsi seguire personalmente.

Esercizi per la massa muscolare

Quando ci alleniamo a corpo libero per fare massa muscolare come facciamo a capire se l’allenamento sta funzionando? Dalla fatica. Lo scopo del corpo libero, funzionale all'aumento della massa muscolare, è quello di utilizzare il peso del corpo per generare un carico adeguato.

Viceversa, il rischio è di non sollecitare il muscolo in maniera significativa: come abbiamo accennato, l'allenamento deve stancarci perché sia davvero efficace. Alcuni, noti esercizi a corpo libero che procurano benefici sono:

  • Piegamenti o flessioni.
  • Addominali (o crunch) in differenti varianti.
  • Squat (ce ne sono di moltissimi tipi, e puoi eseguirli usando eventualmente i manubri).
  • Trazioni alla sbarra

Allenarsi con i pesi e gli attrezzi è sicuramente più facile sul piano tecnico. Inoltre aumentare i carichi risulta molto più agevole.

Allenamento per dimagrire

In questo video ho spiegato qual è la migliore attività fisica per dimagrire.

 

Ricorda che, se il tuo obiettivo è perdere peso, l’allenamento non potrà prescindere da un regime alimentare mirato. Infatti, un’alimentazione completa e ben bilanciata è sempre fondamentale per la salute e deve sempre andare di pari passo con l’esercizio fisico; in particolar modo, se la tua meta è un caldo ponderale, ricorda di non fare di testa tua, ma di farti affiancare da un dietologo e da un dietista, oltre che dal personal trainer: il dimagrimento non dovrà essere repentino, ma graduale; perdere peso non dovrà indebolirti, ma farti stare meglio e in salute. 

L’approccio va sempre personalizzato, poiché la risposta metabolica e ormonale a un piano alimentare mirato e all’attività fisica è del tutto soggettiva. L’ideale sarebbe combinare due tipologie di allenamento: attività di tipo aerobico, cardio, a bassa intensità e di lunga durata (contribuisce ad aumentare la lipolisi, cioè il consumo calorico di grassi e non di zuccheri: cyclette, tapis roulant possono sostituire bici e camminata, se siamo in casa) combinata a un’attività fisica di forza (ad esempio l’utilizzo dei pesi), che mantiene intatta la massa muscolare, e ciò fa sì che non si riduca eccessivamente la quantità di calorie consumate nelle ventiquattrore (metabolismo basale).

Con quale frequenza allenarsi a casa?

Dipende dalle tue condizioni fisiche, dal tuo tempo a disposizione, dalle tue scelte. Una buona idea è quella allenarsi con attività aerobiche fino a 30- 40 minuti, allungando magari il tempo e possibilmente utilizzando un cardiofrequenzimetro, per controllare di non salire troppo con la frequenza cardiaca. Abbina a questa attività un’attività di forza, magari a giorni alterni. Non dimenticare di fare qualche pausa di recupero. Con questo tipo di allenamento, fornirai al tuo corpo stimoli differenti, ti allenerai in maniera meno noiosa e potrai potenziare diverse capacità fisiche: resistenza, forza, elasticità.

Vuoi scoprire la scienza dell'allenamento e tutto quello che devi sapere per costruire il corpo che desideri?

>>> SCOPRI IL CORSO PER COSTRUIRE IL TUO CORPO!

Condividi questo post:

Filippo Ongaro

AUTORE

Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007, autore Bestseller, ideatore del Metodo Ongaro® e ambasciatore Still I Rise

Lascia un tuo commento