Cosa mangiare per stare bene: ecco la dieta amica del tuo equilibrio

Cosa mangiare per stare bene: ecco la dieta amica del tuo equilibrio

Indice

Cosa significa stare bene? Si tratta solo di una condizione di salute fisica o si parla anche di benessere ed equilibrio mentale? L’alimentazione svolge un ruolo molto importante nella salute generale dell’organismo, sia fisica sia mentale. Scopri cosa mangiare per stare bene e come sentirti al meglio grazie a uno stile di vita regolare.

Stare bene, essere in salute: cosa significa davvero?

Nella quotidianità, il concetto di salute è riferito prevalentemente alle condizioni fisiche ed è considerato come l’assenza di patologie o deficit specifici. In realtà, salute e benessere hanno uno sguardo molto più ampio, che ha a che fare anche con il nostro equilibrio mentale e la nostra serenità.

Se siamo in perfetta salute fisica, ma soffriamo di ansia e depressione, possiamo realmente dire di stare bene? Se la nostra vita frenetica non ci lascia spazio da dedicare alla nostra interiorità e ci sentiamo soffocare dalle mille incombenze, possiamo affermare di sentirci in equilibrio e bene con noi stessi

Il significato di “stare bene” prevede che la salute fisica sia associata a una condizione di benessere mentale, e ciò rende davvero completo e bilanciato il nostro organismo.

Benessere fisico e benessere mentale: quel legame sottile ma fondamentale

Spesso i ritmi quotidiani ti portano a vivere in modo frenetico e ripetitivo e convulso. Passi da un progetto all’altro nella speranza di raggiungere obiettivi e soddisfare aspettative. Tuttavia, obiettivi e aspettative non sempre corrispondono a ciò che realmente desideri, oppure sono un traguardo difficilmente raggiungibile, a meno di non andare in burnout. 

Ciò può provocare stress, ansia e depressione. Questa situazione può incidere notevolmente sulle tue condizioni fisiche. Subentrano stanchezza, debolezza, possono manifestarsi disturbi psicosomatici e altre patologie, che si trascinano nel tempo  e si cronicizzano.

Essere in salute significa avere una migliore qualità della vita. Per perseguire il benessere completo, è importante sviluppare una piena consapevolezza dei tuoi modi di essere e di agire.

Quali sono gli obiettivi di un’alimentazione completa e bilanciata?

Mangiare in modo salutare significa prenderti cura di te, ridurre il rischio di sviluppare determinate patologie connesse a un’alimentazione poco equilibrata, vivere meglio e più a lungo. E, volendo, anche piacerti di più.

Infatti, vitamine, minerali e altre sostanze nutritivecontribuiscono a migliorare anche l'aspetto della tua pelle e dei tuoi capelli, ti aiutano a combattere la ritenzione idrica e a eliminare eventuali chili di troppo. Insomma, nutrirsi meglio è nutrirsi con consapevolezza, per ottenere risultati tangibili e piacersi. Ricorda che una buona autostima è importante poiché rende più sicuri e performanti.

Proteggere la tua salute per prevenire malattie e condizioni patologiche

È ormai noto che un’alimentazione inadeguata rappresenta uno dei principali fattori di rischio per l’insorgenza di numerose patologie. Sappiamo che una delle conseguenze di una dieta sbilanciata è l’obesità e la correlazione tra obesità e malattie croniche (ad esempio malattie cardiovascolari, diabete e alcuni tumori) è accertata.

Non solo. Tra i problemi legati all’alimentazione, c’è anche l’associazione di malattie metaboliche “da eccesso” (diabete, iperlipemie) con sensibili carenze (carenza di vitamina D, calcio, vitamina E, vitamine del gruppo B). Le carenze nutrizionali possono inficiare la salute e aumentare il rischio di sviluppare malattie croniche.

Mantenere o migliorare la tua forma: oltre a salute e benessere, anche piacersi è importante

Piacersi è piacere. Se ti piaci e ti soddisfa la tua immagine riflessa allo specchio, avrai un riscontro positivo anche dagli altri. Nutrirsi con criterio ed equilibrio è molto importante per migliorare la propria forma fisica, raggiungere un peso forma ideale per la salute, sviluppare massa muscolare, acquisire maggiore sicurezza nella vita di tutti i giorni: è un circolo virtuoso, non dimenticarlo.

Mangiare sano è sentirsi bene con se stessi: 4 regole utili per una corretta alimentazione

Scelte alimentari corrette hanno lo scopo di raggiungere un livello ottimale di salute fisica e benessere interiore, per vivere meglio e più a lungo. Una dieta sana è una scelta di consapevolezza, moderazione e coerenza. Il giusto approccio all’alimentazione può migliorare la tua salute e la qualità della tua vita: te lo spiego meglio nel mio videocorso Nutrizione Potenziativa, grazie al quale potrai ottimizzare il tuo stile alimentare.

Scopri NUTRIZIONE POTENZIATIVA!

Alimenti consigliati e loro benefici: cosa mangiare per stare bene

Scopri subito cosa mangiare per stare bene.

1.INTRODUCI VITAMINE, MINERALI E FIBRE

Cereali, legumi, ortaggi e frutta sono alimenti importanti perché apportano carboidrati (soprattutto amido e fibra) ma anche vitamine, minerali e acidi organici. Inoltre, cereali e legumi sono anche buone fonti vegetali di proteine.

Inoltre, il consumo di un’adeguata quantità di frutta e verdura consente di ridurre la densità energetica nell’alimentazione. Ciò accade non solo perché il tenore in grassi e l’apporto calorico complessivo sono minori, ma anche perché il potere saziante di questi alimenti è particolarmente elevato.

2.SCEGLI GRASSI BUONI

Olio extra- vergine di oliva, di girasole, ma anche frutti come avocado contribuiscono ad aumentare i livelli del cosiddetto colesterolo buono (HDL).

Sono valide fonti di omega 3 alcuni pesci come sgombro, salmone, sardine e tonno, frutti oleosi come le noci e semi come il lino (qui trovi un elenco completo degli alimenti più ricchi di omega 3). 

Gli omega 6 si trovano invece nell’olio di colza, mais, soia, semi di cotone, girasole, in frutta oleosa (come arachidi, noci, pistacchi), e in alimenti come cereali, legumi secchi e nel tuorlo d’uovo. 

Questi grassi sono fondamentali componenti dell’organismo (infatti compongono le membrane cellulari), e sono indispensabili per lo sviluppo e la crescita del bambino, oltre a diminuire il livello di trigliceridi nel sangue.

3.NON RINUNCIARE AI CARBOIDRATI COMPLESSI

Legumi, cereali in chicco, pasta integrale, farina integrale, pane integrale e sostituti, patate e patate dolci non dovrebbero mancare nella nostra dieta.

I carboidrati complessi contengono amidi e fibre. In particolare, l'amido è il nostro carburante naturale che ci permette di affrontare le diverse attività di una giornata: lavorare, studiare, leggere, camminare, fare le pulizie, praticare sport.

4.IDRATAZIONE FREQUENTE

L’acqua corporea è indispensabile per lo svolgimento di tutti i processi biologici e le reazioni biochimiche che avvengono nel nostro organismo. Mantenere un buon apporto idrico è fondamentale per conservare un buono stato di salute nel breve, nel medio e nel lungo periodo.

Cerca di assecondare sempre il senso di sete e prova ad anticiparlo, bevendo mediamente 1,5 – 2 litri di acqua al giorno (8 bicchieri), da aumentare eventualmente durante i mesi estivi, quando le sudorazioni si  fanno abbondanti e si perdono liquidi ed elettroliti preziosi.

  Il ruolo dei nutraceutici: un aiuto in più per un corpo sano e una mente sana

Talvolta, anche una dieta completa ed equilibrata ha bisogno di un sostegno in più. Infatti, la nutrizione da sola non è in grado di fornire le concentrazioni adeguate di numerosi nutrienti

Qui entrano in gioco gli integratori o nutraceutici, utili per compensare eventuali micro carenze croniche e introdurre quantità ottimali di micronutrienti preziosi per la salute

Una integrazione mirata è finalizzata, ad esempio, a ottimizzare la funzionalità delle strutture cellulari, del sistema cardiocircolatorio, delle ossa, del tessuto connettivo e delle articolazioni, dei mitocondri e della produzione di energia, del cervello e dei muscoli e per contrastare fenomeni nocivi come lo stress ossidativo e l'infiammazione.

Ecco perché uno dei fondamenti del Metodo Ongaro è proprio la nutraceutica

Alimenti sconsigliati e potenziali effetti dannosi

Dopo aver visto cosa mangiare per stare bene, ecco quali cibi sarebbe meglio non mangiare o limitare e assumere in quantità adeguate.

Cibi fritti

Sarebbero da limitare. Se non vengono preparati adeguatamente,  nel lungo tempo possono interferire con la digestione, causare acidità, problemi al fegato.

Merendine e snack industriali

Non ha importanza se sulle confezioni compare la dizione “light", senza grassi" o "senza zuccheri": questi cibi sono comunque ricchi di edulcoranti, conservanti, aromi artificiali e privi di virtù nutrizionali.

Cibi già pronti

Zuppe di verdure o altri alimenti già ricettati contengono alte percentuali di sodio (sale), additivi, conservanti e aromi. Inoltre, gli alimenti cucinati a livelli industriale contengono più grassi saturi, dannosi per la salute. 

Succhi di frutta

Anche se sanno di frutta, ne contengono davvero poca: i nutrienti e la fibra presenti nella buccia e nella polpa sono andati quasi tutti persi. I succhi hanno invece una notevole quantità di zucchero. Meglio una spremuta fatta in casa. 

Bevande zuccherate

Non dissetano né idratano, ma portano solo tanti zuccheri. Inoltre, spesso le bibite zuccherate sono anche gassate, e potrebbero causare gonfiore addominale.

Bevande alcoliche

Puoi bere un bicchiere di vino o una birra ogni tanto, ma tieni presente che queste bevande contengono molte calorie e favoriscono il deposito di tessuto adiposo. Inoltre, queste bevande aumentano il rischio di problemi al cuore e al fegato, possono irritare la mucosa gastrica e intestinale.

Carne rossa 

Non più di due volte a settimana. Contiene proteine e ferro, ma favorisce l'accumulo di colesterolo non buono (qui alcuni consigli per combattere il colesterolo alto con rimedi naturali).

Formaggi

Il formaggio è una buona fonte di proteine, calcio, e vitamina D, ma anche di grassi saturi, sale e colesterolo potenzialmente dannosi per la salute cardiovascolare. Il formaggio non dovrebbe mai essere usato come aggiunta a un pasto, specie se associato a un altro alimento proteico. In generale, si consiglia un consumo di una porzione di formaggio due volte alla settimana.

Alcune idee e consigli per tutti i pasti della giornata

Durante la giornata ogni pasto ha una specifica funzione, per questo ti consiglio di leggere questi approfondimenti su:

Nutrizione corretta e stile di vita regolare: tieniti alla larga dalle cattive abitudini

Una corretta alimentazione si inserisce in un quadro generale più complesso che ha a che fare con il tuo stile di vita. Ricorda di contrastare la sedentarietà con un’adeguata attività motoria. Anche una passeggiata quotidiana di venti o trenta minuti è un buon punto di partenza. 

Inoltre, cerca di evitare abitudini come fumo e alcool, nemici di una buona salute. Non fare le ore piccole, se ti attende una giornata impegnativa. Dormi a sufficienza, almeno 7- 8 ore per notte: il sonno notturno è fondamentale per affrontare le tue giornate intense e trovare motivazione e voglia di fare.  

Inutile dire che sarebbe fondamentale ridurre lo stress, acerrimo nemico della tua salute e della tua serenità.  Quando possibile, cerca di riordinare le tue priorità, poniti obiettivi percorribili. Non strafare, non pretendere troppo dalle tue possibilità: decomprimiti e dedica tempo al tuo equilibrio interiore, la tua mente ringrazierà.

La nutrizione potenziativa

È possibile potenziare il proprio corpo e renderlo più energico, dinamico, sano e (perché no) bello? L’alimentazione non deve limitarsi a prevenire eventuali danni, ma può essere un elemento di potenziamento del proprio organismo.

Questo è lo scopo della nutrizione potenziativa, un approccio che prevede l'utilizzo combinato di alimenti e integratori alimentari, per ottenere il rafforzamento dell’organismo

Il potenziamento del corpo e della mente diventa fondamentale per vivere forti e longevi: ricorda che la longevità ha poco significato se le condizioni psicofisiche non sono ottimali

Puntare ai valori ottimali dei nutrienti e non a quelli appena sufficienti per vivere è la chiave della nutrizione potenziativa, e ciò si ottiene usando sinergicamente alimenti e integratori.

Per impostare un'alimentazione corretta, sono necessarie linee guida scientifiche tradotte in pratiche utili. Se vuoi scoprire quanto un approccio corretto all'alimentazione possa migliorare la tua salute, ti invito a seguire il mio videocorso Nutrizione Potenziativa.

Scopri NUTRIZIONE POTENZIATIVA!

Condividi questo post:

Filippo Ongaro

AUTORE

Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007, autore Bestseller, ideatore del Metodo Ongaro® e ambasciatore Still I Rise

Lascia un tuo commento